Giu 19 2012

L’ORGANIZZAZIONE, QUESTA PAROLA MAGICA E MISTERIOSA – S.R.Lascano

Estratto da “2010: de la crisis de dominio a la organización independiente” di  Sergio Rodriguez Lascano (direttore di Rebeldia). Testo tradotto da Resistenza Antisistema

Nel numero precedente della rivista abbiamo pubblicato una serie di interviste realizzate da Radio Insurgente a compagn@ zapatisti basi di appoggio. I compagni hanno fatto tre domande: come vivevano prima? come vivenano dopo che e’ arrivata l’organizzazione? e come vivono ora?  La costante nelle risposte dei compagn@ si trova nell’importanza dell’organizzazione. Ciò che ha consentito l’insurrezione, ciò che ha permesso il recupero dei terreni, facendo ripartire le produzioni con un’altra visione produttiva ed ecologica, ciò che ha permesso la formazione di comuni ribelli e poi autonomi, ciò che ha consentito l’emergere di Aguascalientes e poi dei Caracoles, ciò che ha permesso la formazione delle Giunte del Buon Governo, ciò che ha permesso l’autonomia che ora si gode, ciò che ha consentito la costruzione di nuove relazioni sociali, ciò che l’ha permesso…e’ l’organizzazione. Ma non un’organizzazione qualsiasi, una in particolare che aveva chiari, dal mio punto di vista, i seguenti punti: Continue reading


Giu 2 2012

ALTA EDUCAZIONE SOTTO ATTACCO – I.Wallerstein

Traduzione di Resistenza Antisistema rivista ed approvata da Immanuel Wallerstein (testo originale)

Per molto tempo ci furono solo poche università al mondo. Il corpo studentesco in queste istituzioni era veramente ristretto. Questo piccolo gruppo di studenti apparteneva interamente alle classi più elevate. Aver fatto l’università conferiva grande prestigio e risultava in grandi privilegi.

Questo quadro iniziò a cambiare radicalmente dopo il 1945. Il numero di università iniziò ad aumentare considerevolmente, e nel corso degli anni la percentuale di persone con un grado di istruzione universitaria iniziò ad aumentare. Inoltre, non fu meramente una questione di espansione in quei paesi che già avevano università degne di nota. Le università proliferarono in un largo numero di paesi che fino al 1945 non avevano o avevano una scarsa presenza di università. L’alta formazione divenne mondiale. Continue reading